martedì 14 luglio 2009

CRONACA DI UN MOSCERINO CADUTO NELL'ACQUA BOLLENTE



Cucina - Si è spento oggi pomeriggio, dopo una lunga agonia, il povero M. M., il moscerino di soli 2 mm di lunghezza che abitava nella mia cucina. Si tratta di un terribile incidente dai risvolti insoliti che circonda il caso di giallo.
Alle 14.45 di oggi, il povero moscerino si aggirava sulla pentola dell'acqua bollente che serviva per far cuocere la pasta, e mentre il povero animaletto svolazzava intorno alla pentola, ecco che avviene l'incidente. Forse un colpo di sonno, forse un capogiro per il troppo calore proveniente dal bollitore, fatto sta che il povero moscerino casca nella pentola.
Inutili i soccorsi prontamente giunti, per M. M. non c'è stato più niente da fare.
Il cadavere ora giace nei tubi del mio lavandino.
Tutti gli animali della mia cucina si sono stretti intorno alla famiglia del Moscerino Molesto, ricordando quanto fosse un insetto pieno di vita...
E' stato aperto un fascicolo alla Procura per capire se ci possono essere delle colpe dell'amministrazione che non tutela i moscerini che liberamente svolazzano per la mia cucina.
Al momento nessun iscritto al registro degli indagati, ma gli inquirenti desiderano fare chiarezza sull'accaduto.
Il presidente dei moscerini dichiara: "Non sottovaluteremo la situazione e qualcuno dovrà prendersi le proprie responsabilità!... Anche i moscerini hanno diritto a vivere felici!"
Il prossimo mese si aprirà l'inchiesta e si potrà assistere agli sviluppi della vicenda.


La giornalista - più giornalista che MAI!

1 commento:

Mario ha detto...

Purtroppo l'esame autoptico, e mi sorprende che tu cara collega non ne sia infomata!, ha fugato ogni dubbio.

La sciagura s'è verificata per uno stupido fraintendimento circa l'esatto significato dell'espressione sambuca con la mosca: di qui l'intenzione di arredare la tua abitazione con uno shock-esornativo art-deco e l'incauto tuffo nella bottiglia da 10 litri di Sambuca Molinari che tieni in cucina.

Riuscito a malapena a salvarsi, ebbro fino allo spasimo, il moscerino purtroppo non ce l'ha fatta.

"Volevo bermi anche il Nocino", pare abbia detto il simpatico - ma molesto - animaletto poco prima di adornare, stavolta involontariamente e in modo 'definitivo', la tua rubinetteria.